LoginIscrivitiSegnala uno Spettacolo • Anno 8 - Numero 16  
Guarda le repliche di questo spettacolo!
Commenta lo spettacolo! Leggi le recensioni dei Redattori!
OTELLO
OTELLO

VOTO DEGLI UTENTI

Media voti: 5

I Commenti

I Commenti degli Utenti

Questo spettacolo non ha ancora commenti.
Sai che puoi inserirne uno?
Per farlo clicca su Commenta lo Spettacolo!

Inoltre, puoi dargli un voto cliccando il pulsante Vota questo Spettacolo
qui in alto e puoi ricevere un promemoria via e-mail quando inizieranno le repliche, con il servizio Show Alert.

LO SPETTACOLO

Autore: William Shakespeare
Regia: Roberto Guicciardini
Genere: tragedia
Compagnia/Produzione: Sicilia Teatro
Cast: Sebastiano Lo Monaco Sul palco anche Massimo Reggio nei panni di Brabanzio, Mirko Rizzotto (Cassio), Maria Rosaria Carli, Massimiliano Vado (Iago), Alkis Zanis (Roderigo), Amedeo D'Amico nei panni del Doge e Marta Richeldi nel ruolo di Desdemona. traduzione : Masolino D'Amico

Date repliche a cura di
Mauro Guidi
Scheda spettacolo a cura di
Mauro Guidi

LA LOCATION

MODERNO
v. Cintia 56 - Rieti (RI)
Tel: 0746 297808


LE REPLICHE Posizionati sulla data per conoscere orario e prezzo max

Repliche passate (dal 24/01/2008 al: 24/01/2008)

LE RECENSIONI


La recensione di Mauro Guidi

Si apre il sipario ed immediatamente lo spettatore avverte il salto temporale indietro di circa 4 secoli. Nebbia , figure emblematiche incappucciate con lunghi sai si stagliano su un cielo notturno mosso da grandi nuvole e rischiarato da una luna inquietante . Entrano in scena Jago ( Massimiliano Vado ) con una sontuosa veste da armigero del seicento e Roderigo ( Alkis Zanis ) con abiti borghesi ed iniziano subito a ordire la tessitura della tragedia , fino a che arriva lui , Otello , il moro , una figura che a Livorno ha qualcosa di familiare : sembra proprio uno dei quattro mori. A quel punto , per il pubblico in platea , la storia di amore e gelosia , complessa ed attuale , ha una chiave di lettura semplice , onirica , universale : il moro , il diverso , sempre poco accettato dalla comunità circostante che deve ogni giorno dimostrare a tutti di essere mite , bravo , sensibile e morigerato , al punto giusto per essere degno di una donna , bianca , bella e cristiana , come Desdemona ( Marta Richeldi ). Il nostro paese ha visto tanti mori , in epoche diverse ma con gli stessi problemi , dove amore ,sesso ed integrazione sono gli stessi elementi che si muovono nel tempo alla ricerca di una improbabile giustificazione. Il regista Roberto Guicciardini ha riunito in due atti ( il primo di 1h 30’ ed il secondo di 1h10’) i cinque atti originali dell’opera di Shakespeare , rimanendo sempre fedele al testo originario e costruendo in scena un crescendo di turbamenti sentimentali che portano il moro ad una passione ossessiva e distruttiva . Sebastiano Lo Monaco ha dato vita ad un Otello universale con una interpretazione forte e misurata , dove anche la follia è schiava di sentimenti così sublimati che la magia della parola stempera nella quotidianità, ma talvolta acquisisce per contrasto una eccessiva risibilità . Peccato che alcuni monologhi del moro perdono in platea la suggestione intimistica a causa di un effetto fonico che ricorda un playback. Le scene di Piero Guicciardini sono semplici ma estremamente efficaci e con i costumi di Maurizio Millenotti contribuiscono ad ottenere la giusta visibilità del seicento veneziano su un palco dove un cast con 13 personaggi si muove con ordine millimetrico e con il giusto ritmo. Bravissimo Massimiliano Vado che ha interpretato Jago , l’ideatore della tragica tresca , l’uomo di tutti i giorni e di tutti i tempi , che medita scientificamente il male ma vuole apparire nel bene. Le donne del mondo elisabettiano , chiuso e puritano , catapultato nel seicento veneziano , sprizzano sensualità ,ma Desdemona ( Marta Richeldi ) , Emilia ( Maria Rosa Carli ) e Bianca ( Alessia Innocenti ) esprimono molto bene l’innata forza femminile che genera passioni , solleva tensioni erotiche controllando con dignità e pragmatismo un mondo maschilista nel pensiero . In particolare Emilia , la moglie di Jago , riesce per mezzo della efficace Maria Rosaria Carli a ritagliarsi con forza morale ed espressiva una grande dignità di ruolo , in particolare nell’ultima scena della resa dei conti finale , quando l’odio e la gelosia degradano nella follia omicida. Desdemona , moglie bianca e bella del moro trova in Marta Richeldi una interprete rigorosa che però non scioglie totalmente i propri sentimenti nell’estasi amorosa , mentre Cassio ( Mirko Rizzotto ) è il “ giusto bello “ , il “ giusto buono “ che fatica un po’ ad emergere accanto a Jago e Otello. Sono passate 2 ore e 40 minuti : applausi convinti , il numeroso cast di attori ringrazia con misurati inchini , il pubblico rientra piano piano negli anni 2000. Forse non è cambiato granchè : anche il nostro mondo è in un equilibrio così precario , dove muoiono i folli e gli eroi , come gli innocenti ed i colpevoli. La vita è teatro ed il teatro è universale. Teatro Goldoni -Livorno - rappresentazione del 14.11.2007
Leggi le altre recensioni dello stesso autore
Voto: Voto del Redattore: Mauro Guidi

Per saperne di più su Show Alert, clicca qui.

SEGUICI

SPECIALE TURISMO

Check In

LA NEWSLETTER

 



IL CARTELLONE


IN SCENA

Abruzzo
Aquila - AQ Chieti - CH
Pescara - PE Teramo - TE
Basilicata
Matera - MT Potenza - PZ
Calabria
Catanzaro - CZ Cosenza - CZ
Crotone - KR Reggio C. - RC
Vibo Valentia - VV
Campania
Avellino - AV Benevento - BN
Caserta - CE Napoli - NA
Salerno - SA
Emilia Romagna
Bologna - BO Cesena - FC
Ferrara - FE Forlì - FC
Modena - MO Parma - PR
Piacenza - PC Ravenna - RA
Reggio E. - RE Rimini - RN
Friuli Venezia Giulia
Gorizia - GO Pordenone-PN
Trieste - TS Udine - UD
Lazio
Frosinone - FR Latina - LT
Rieti - RI Roma - RM
Viterbo - VT
Liguria
Genova - GE Imperia - IM
La Spezia - SP Savona - SV
Lombardia
Bergamo - BG Brescia - BS
Como - CO Cremona - CR
Lecco - LC Lodi - LO
Mantova - MN Milano - MI
Monza - MB Pavia - PV
Sondrio - SO Varese VA
Marche
Ancona - AN Ascoli - AP
Macerata - MC Pesaro - PU
Urbino - PU
Molise
Campobasso-CB Isernia - IS
Piemonte
Alessandria - AL Asti - AT
Biella - BI Cuneo - CN
Novara - NO Torino - TO
Verbania - VB Vercelli - VC
Puglia
Andria - BAT/BT Bari - BA
Barletta - BAT/BT Brindisi - BR
Foggia - FG Lecce - LC
Taranto - TA Trani - BAT/BT
Sardegna
Carbonia - CI Cagliari - CA
Iglesias - CI Nuoro - NU
Oristano - OR Sassari - SS
Sicilia
Agrigento - AG Caltanissetta-CL
Catania - CT Enna - EN
Messina - ME Palermo - PA
Ragusa - RG Siracusa - SR
Trapani - TP
Toscana
Arezzo - AR Carrara - MS
Firenze - FI Grosseto - GR
Livorno - LI Lucca - LU
Massa - MS Pisa - PI
Pistoia - PT Prato - PO
Siena - SI
Trentino Alto Adige
Bolzano - BZ Trento - TN
Umbria
Perugia - PG Terni - TR
Valle D'Aosta
Aosta - AO
Veneto
Belluno - BL Padova - PD
Rovigo - RO Treviso - TV
Venezia - VE Verona - VR
Vicenza - VC
ESTERO
Croazia Francia
San Marino Svizzera
HOME    Login    Chi siamo    I Redattori    Dalla Redazione    Dicono di Noi    Privacy    Contattaci    Preferiti    Imposta come Homepage - © 2003-2014 Teatro.Org
Testata giornalistica registrata al ROC il 30 agosto 2006 - n. 14662 e presso il Tribunale di Milano il 30 maggio 2008 - n. 342 - Direttore Responsabile Fabienne Agliardi This website is ACAP-enabled